San Michele al Tagliamento

Home
Tangente da 15mila euro, in manette l'assessore David Codognotto
02-10-2010
David Codognotto, 40enne, assessore della Lega Nord al bilancio, allo sport e al turismo del Comune di San Michele al Tagliamento, in provincia di Venezia, è stato arrestato in flagranza di reato dalla Guardia di Finanza con l'accusa di concussione per aver preso una tangente di 15 mila euro.

Secondo quanto riferito dagli investigatori, la “vittima” sarebbe una associazione sportiva, che gestiva una parte del settore giovanile del Portogruaro Calcio, società neo promossa nella serie cadetta, dai quali l’assessore pretendeva una tangente minacciando la revoca di un contributo per l’organizzazione da parte dell’associazione sportiva di un torneo di calcio giovanile.

I finanzieri, che seguivano da tempo l’assessore, hanno atteso la consegna del denaro da parte della vittima, alla quale Codognotto, dagli uffici comunali, aveva impartito ogni dettaglio: riporre la busta con i contanti richiesti dentro la propria auto lasciata appositamente aperta.

Una volta che il denaro sarebbe stato lasciato sul cruscotto dell’auto, l’assessore, sempre dal proprio ufficio all’interno del Comune, avrebbe azionato con il comando a distanza la chiusura centralizzata delle portiere per mettere al riparo il bottino.

Quando però è sceso ed entrato nell’auto per controllare il contenuto della busta, si è trovato circondato dagli agenti della Guardia di Finanza che lo hanno così arrestato in flagranza di reato.

Secondo gli investigatori, David Codognotto avrebbe chiesto anche altri favori sfruttando la sua carica pubblica. La Procura di Venezia sta indagando.