San Michele al Tagliamento

Home
TAV a San Michele al Tagliamento
14-02-2011

L’ex capogruppo di maggioranza della Lega Nord di San Michele al Tagliamento Piero Colle, in merito alle dichiarazioni dell’ass. regionale Renato Chisso sul tracciato della TAV che non dovrà affiancare l’autostrada ma proseguire lungo l’asse litoraneo, ha inviato il comunicato stampa che pubblichiamo.

"TAV e il padrone veneziano

La decisione dell’assessore Chisso (PDL) di non affiancare la ferrovia ad alta velocità/capacità (fonte il Gazzettino del 9 c.m.) al tracciato dell’A4 ma di farla passare a ridosso del litorale, sarà un disastro ed un grande atto di vandalismo per tutto il territorio di San Michele.

Il percorso viario proposto taglierà in due parti il nostro comune perché, per transitare verso il Friuli, si dovrà passare tra San Filippo e Cesarolo o tra Cesarolo e Marinella.

La TAV, per non far danni irreparabili, deve invece correre a fianco dell’autostrada in un unico corridoio.

Purtroppo, la mancanza di un sindaco che possa difendere l’integrità del nostro comune e gli interessi della nostra popolazione, evidenzia ancor di più l’atto di arrogante prevaricazione che viene compiuto nei nostri confronti.

Mai come in questo delicato momento di grande difficoltà, per il vuoto amministrativo in cui gli avversari dell’ex sindaco Giorgio Vizzon ci hanno messo, risuonano false le promesse fatte tre anni  fa in piena campagna elettorale dagli esponenti  del PDL: “LA REGIONE é CON VOI, NON CI SARANNO PIU’ PROBLEMI!” – chi non si ricorda queste parole?

Ancor più stridente è il silenzio di quelli che hanno propagandato ai quattro venti  il “PARONI A CASA NOSTRA”, mentre invece siamo in completa balia del padrone veneziano.

Meditate gente, meditate!!! Non era forse meglio passare in Friuli dove sicuramente saremmo stati più tutelati?

dott. Piero Colle
ex capogruppo di maggioranza di San Michele al T."