San Michele al Tagliamento

Home
Comunicato Stampa - Lista PdL Lega - San Michele - Del Sal Sindaco
13-05-2011
L'EREDITA'

Caro Concittadino,
In questi giorni, come ormai avrai appreso dalla stampa, sono state notificate all'Amministrazione Comunale richieste di risarcimento danni per circa SEI MILIONI DI EURO.

Tali richieste risarcitorie trovano la loro causa in un atto amministrativo approvato con delibera del Consiglio Comunale n.92 del 28.09.2004 che il Consiglio di Stato, umitamente al permesso di costruzione della Residenza Turistico Alberghiera denominata "BOOMERANG", ha annullato in via definitiva.

Tale atto venne approvato in consiglio comunale da 11 consiglieri su 21.

Uscirono dall'aula, tra gli altri, l'allora assessore all'urbanistica Flavio Maurutto el'allora presidente della commissione urbanistica Nicolino Biasin unitamente all'intera opposizione.

Tra coloro che approvarono la delibera annullata spiccano invece alcuni dei protagonisti di questa campagna elettorale, e cioè:

PASQUALINO CODOGNOTTO, Candidato Sindaco della lista Idea Comune,
allora vicesindaco della giunta Bornancin;

ROBERTINO DRIUSSO, oggi candidato consigliere della lista Idea Comune Codognotto Sindaco,
allora assessore della giunta Bornancin;

GIANFRANCO NUZZO, oggi candidato consigliere della lista Idea Comune Codognotto Sindaco,
allora assessore della giunta Bornancin;

MARCO CECCHETTO, Candidato Sindaco della lista Uniti per il Futuro,
allora consigliere della maggioranza che appoggiava la giunta Bornancin;

SERGIO BORNANCIN, oggi candidato consigliere della lista Uniti per il Futuro Cecchetto Sindaco,
allora Sindaco del Comune di San Michele al Tagliamento;

Questi ex amministratori si rippropongono oggi al giudizio degli elettori, chiedendo la Tua fiducia per governare il Comune di San Michele al Tagliamento.

Ti hanno informato di questa situazione?

Questa è l'eredità che la nuova amministrazione del Comune di San Michele al Tagliamento e tutta la cittadinanza si troveranno a pagare nei prossimi anni.

Inutile dire che le (scarse) risorse di cui l'Amministrazione dispone, dovranno essere impegnate nel far fronte a questi contenziosi, si dovranno tagliare gli investimenti nelle opere pubbliche, negli aiuti alle famiglie, dovranno essere altresì soppressi ifinanziamenti agli asili privati e alle varie associazioni sportive e culturali del territorio.

Il 15/16 maggio per il voto al rinnovo del Consiglio Comunale, si impone una doverosa riflessione:

affideresti il tuo futuro a questi amministratori ?

Chiedo il tuo voto, a tutela dei Cittadini e del nostro paese.